Prepotto

Medaglia Fields riapre dibattito sui fondi per la ricerca

"L'Italia è in grado di formare e di trattenere i suoi cervelli e anche di attrarre ricercatori dall'estero, ma per essere maggiormente competitiva occorrono più risorse al settore della ricerca e una burocrazia più snella" e che dunque garantisca "maggiore rapidità" in quello che definisce 'reclutamento'. E'il parere del direttore della Scuola internazionale superiore studi avanzati (Sissa) di Trieste, Stefano Ruffo, all'indomani dell'assegnazione dell'assegnazione della prestigiosa medaglia Fields al matematico italiano Alessio Figalli. "Con la chiamata diretta si sta riuscendo" a rendere più veloci le procedure di reclutamento di ricercatori a livello internazionale, ha specificato Ruffo, "ma sono tempi ancora lunghi, da sei mesi a un anno" se riferiti alla competizione mondiale in questo settore. Dal canto suo, "la Sissa cerca di offrire visibilità internazionale con le posizioni che si aprono, e riesce ad attrarre profili di calibro" mondiale. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie